Deduzioni, detrazioni, art bonus: scopri i benefici riservati a chi ci sostiene.

il tesoro dell'Archivio [foto di Luigi Burroni]

L’Archivio diaristico è una fondazione riconosciuta1)D.M. 7/6/2000 – Decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali G.U. del 24.07.2000 n. 171, il cui patrimonio documentario è nel Codice dei Beni culturali2)Decreto legislativo numero 42 del 22 gennaio 2004. La fondazione è una ONLUS3)Organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del D.Lgs. n. 460/97; iscrizione n.7 del 13.04.2004 Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale della Toscana ed è inoltre un’istituzione culturale che riceve contributi statali in base alla Legge 17 ottobre 1996, n. 534.
Pertanto tutte le donazioni a favore dell’Archivio diaristico nazionale sono fiscalmente deducibili o detraibili4)Per accedere ai benefici fiscali è necessario che le donazioni siano effettuate attraverso bonifici bancari, versamenti in conto corrente postale, carte di credito, assegni circolari o bancari intestati a Fondazione Archivio diaristico nazionale – onlus come di seguito dettagliato.

Opportunità per PERSONE FISICHE (privati cittadini, imprese individuali, liberi professionisti)

Cosa: dedurre nella dichiarazione dei redditi l’intero importo della donazione
Limitazioni: fino al limite massimo del 10% del reddito complessivo
Esempio: donando €1.000 si ha l’opportunità, in sede di dichiarazione dei redditi, di dedurre dal reddito complessivo una quota pari a €1.000
Riferimento normativo: art.83 Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n.117

oppure

Cosa: detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 30% della donazione
Limitazioni: importo massimo pari a €30.000
Esempio: donando €1.000 si ha l’opportunità di detrarre dall’imposta lorda una quota pari a €260
Riferimento normativo: art.83 Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n.117

 

Opportunità per PERSONE GIURIDICHE (società, enti, associazioni, fondazioni)

Cosa: dedurre dal reddito d’impresa l’intero importo della donazione
Limitazioni: deduzione massima pari al 10% del reddito complessivo dichiarato
Esempio: donando €10.000 si ha l’opportunità, in sede di dichiarazione dei redditi, di dedurre dal reddito d’impresa una quota pari a €10.000
Riferimento normativo: art.83 Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n.117

per le aziende e i liberi professionisti con sede in Toscana al precedente, si somma un ulteriore beneficio:

Cosa: credito d’imposta sull’IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) pari al 40% della donazione
Limitazioni: l’importo minimo della donazione è fissato €1.000
Esempio: donando €10.000 si ha l’opportunità di usufruire di un credito d’imposta sull’Irap dovuta pari a €4.000
Riferimento normativo: L.R. 5 aprile 2017, n. 18 5)Agevolazioni fiscali per il sostegno della cultura e la valorizzazione del paesaggio in Toscana

 

Opportunità per ENTI NON COMMERCIALI non titolari di reddito d’impresa

Cosa: detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 30% della donazione
Limitazioni: importo massimo pari a €30.000
Esempio: donando €10.000 si ha l’opportunità di detrarre dall’imposta lorda una quota pari a €2.600
Riferimento normativo: art.83 Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n.117

 

art bonus firme ita all black.psd

 

ART BONUS
Il Comune di Pieve Santo Stefano ha inserito il Piccolo museo del diario e le sue attività nell’Art Bonus che consente un credito di imposta pari al 65% dell’erogazione effettuata.
Informazioni dettagliate alla pagina
http://artbonus.gov.it/piccolo-museo-del-diario.html

 

Ricordiamo che per accedere ai benefici fiscali è necessario che le donazioni siano effettuate attraverso bonifici bancari, versamenti in conto corrente postale, carte di credito, assegni circolari o bancari intestati.

Note   [ + ]

1. D.M. 7/6/2000 – Decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali G.U. del 24.07.2000 n. 171
2. Decreto legislativo numero 42 del 22 gennaio 2004
3. Organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del D.Lgs. n. 460/97; iscrizione n.7 del 13.04.2004 Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale della Toscana
4. Per accedere ai benefici fiscali è necessario che le donazioni siano effettuate attraverso bonifici bancari, versamenti in conto corrente postale, carte di credito, assegni circolari o bancari intestati a Fondazione Archivio diaristico nazionale – onlus
5. Agevolazioni fiscali per il sostegno della cultura e la valorizzazione del paesaggio in Toscana