Un ricordo del museo

(13 recensioni dei clienti)

 5,00

il catalogo del Piccolo museo del diario
testo e immagini
misure 16×24

96 disponibili

Descrizione

È un catalogo piccolo, come il museo che racconta; un viaggio nelle infinite memorie custodite a Pieve Santo Stefano.
Un testo realizzato con una elegante carta, calda e piacevole al tatto, corredato di fotografie. Un prezioso ricordo della visita, un bellissimo dono.

L’iniziativa è stata possibile grazie al 2×1000 che l’associazione Promemoria ha messo a disposizione del museo.

il catalogo del Piccolo museo del diario
testo e immagini
misure 16×24

progetto editoriale Promemoria
testi a cura di Loretta Veri
foto di Luigi Burroni
graphic design cdm associati

Informazioni aggiuntive

grandezza

grande, medio, piccolo

13 recensioni per Un ricordo del museo

  1. utente

    Ho letto con grande interesse il vostro bellissimo libretto di presentazione del museo del diario, che ho ordinato in più copie in modo da poterlo regalare.
    L’ho trovato elegante e raffinato, molto bene impaginato, mi piace il formato un pochino più grande della pubblicazione relativa al Premio Pieve, mi piace la carta opaca e spessa, mi sono piaciute le immagini, le citazioni e i diaristi che avete scelto per la presentazione (indimenticabili Clelia e Rabito!). Lo regalo davvero volentieri, sicura che interesserà e che sia utile per dare un’immagine esatta sia dell’Archivio sia di tutto il lavoro che ci sta dietro.
    Vi ringrazio anche per avermi mandato la carta con cui avvolgerli, darà una volta di più l’idea della vostra cura dei dettagli.

  2. utente

    Ho riletto tutto rivivendo l’esperienza vissuta sul posto. Grazie di cuore e complimenti per queste perle di sensibilità e buon gusto.

  3. utente

    Sfogliando le pagine del bellissimo catalogo del Piccolo museo mi commuovo…

  4. utente

    L’opuscolo è davvero speciale e intrigante. Uso un termine che non amo ma che mi pare lo descriva bene. Le foto di Luigi Burroni, molto originali, parlano più e quanto le parole.

  5. utente

    È fine, ricco di contenuti e ha un buon odore!

  6. utente

    Come sempre, fate dei piccoli gioielli.

  7. utente

    Il catalogo è davvero bello, molto. A me, oltre al piacere di ritrovare luoghi e storie che amo, ha fatto venire una nostalgia dell’Archivio da non dirsi. E mi ha commosso ritrovare Grazia nella dedica.

  8. utente

    Ho ricevuto il gioiellino del Piccolo Museo di Infinite Storie. Siete come Re Mida. Perché fate bene tutto quello che toccate! Complimenti.

  9. utente

    Un bellissimo, raffinato “oggetto”. Il catalogo ha incantato anche i miei amici che lo hanno visionato e quelli a cui ho donato le copie.

  10. utente

    Bello, davvero bello, e – non so come fate a ottenere lo stesso risultato con tutte le iniziative – capace di rispecchiare le emozioni che si provano frequentandolo e frequentandovi. Un “marchio di fabbrica” di cui essere veramente orgogliosi in questo spappolamento generale!

  11. luisa bombardi

    Una piccola meraviglia.In poche pagine l’idea che sta dietro al museo.Ricchissimo e umanissimo.In piu’l’ho ricevuto con una bellissima carta x farne un pacchetto indimenticabile (e unico).

  12. utente

    Sfogliare il catalogo del piccolo museo è stato un ritrovarsi in quelle segrete stanze della memoria e sentire di colpo tutte quelle voci, quei frammenti di vita dei “senzastoria” in cui ci specchiano tutti.
    Sorprendente anche la veste grafica che solletica la curiosità, quella voglia incontrollabile di sfogliare ogni diario per conoscere le piccole storie dei nostri inseparabili “congiunti”. Complimenti.

  13. utente

    È un piccolo catalogo del museo: carta bellissima, fragrante; la rilegatura sembra fatta artigianalmente. È come incantarsi e vivere di nuovo quella emozione piccola, profonda, lontana e dolcissima. Intima. La scala, il salone a destra (il legno caldo della libreria, i finestroni sulla piazza); l’attesa, l’odore di carta, il bookshop; infine la porticina che si apre: i cassetti della memoria che attendono di parlarti.

Aggiungi una recensione