Guido Chigi Saracini / Alla Grande Guerra in automobile

 18,00

Alla Grande Guerra in automobile  

Diario e fotografie 1915-1916
a cura di Giuliano Catoni e Paolo Leoncini
postfazione di Stefano Pivato
Bologna, Il Mulino, 2015
collana Storie italiane
pp. 172

COD: L120 Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

Guido Chigi Saracini
Alla Grande Guerra in automobile  


Diario e fotografie 1915-1916
a cura di Giuliano Catoni e Paolo Leoncini
postfazione di Stefano Pivato
Bologna, Il Mulino, 2015
collana Storie italiane
pp. 172 – € 18,00

È stato un italiano davvero fuori dal comune, Guido Chigi Saracini.
Nato in una famiglia nobile senese, colto e appassionato di musica, al momento dell’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale decide di partire volontario automobilista per la Croce Rossa, mettendo a disposizione sé stesso, la propria automobile e il proprio autista. Eppure non è fra i richiamati, non è interventista, è anzi visceralmente contrario alla guerra. Parte per senso del dovere, per amor di patria, perché crede che appartenere a un’élite significhi dare il buon esempio e assumersi fino in fondo le proprie responsabilità. Comincia così la strana guerra del conte Guido. Nel diario che inizia a redigere nel maggio del 1915 non troviamo descrizioni di trincee fangose né di notti all’addiaccio, ma delle retrovie, che attraversa in lungo e in largo
accompagnando gli ufficiali nei trasferimenti da e per il fronte. E poi riflessioni sugli orrori della guerra, sulla disorganizzazione dell’esercito, sul paesaggio, sulla malinconia di casa di un uomo abitudinario che detesta viaggiare. Nel 1916, dopo lo scioglimento del corpo volontari della Croce Rossa, la sua relativa tranquillità subirà uno scossone:
trasferito nella zona di Udine, guiderà un’ambulanza per il trasporto dei feriti, appositamente allestita nella sua auto. Il diario si interrompe bruscamente nell’estate del 1916, quando una broncopolmonite lo costringe a rientrare. Ma le pagine scritte nei lunghi mesi di guerra, così come le numerose foto che le arricchiscono, costituiscono una testimonianza insolita e interessante.
Guido Chigi Saracini nacque a Siena nel 1880 e vi morì nel 1965. Dopo la Prima guerra mondiale tornò a occuparsi di musica e nel 1932 fondò l’Accademia Musicale Chigiana, una fra le più prestigiose istituzioni culturali italiane.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Guido Chigi Saracini / Alla Grande Guerra in automobile”